chi mi segue

lunedì 6 aprile 2009

terremoto a l'aquila

Come al solito davanti alla forza della natura non possiamo far altro che soccombere!
E a soccombere stavolta è toccato alle ridenti cittadine della provincia de L'Aquila...
ridenti cittadine che forse non esisteranno mai più, o almeno non saranno più le stesse,
uomini, donne, bambini, sepolti da un terremoto
(purtroppo) annunciato,
eh si, forse qualcosa si poteva fare stavolta,
ma i cari "capi" hanno pensato bene di tacitare lo studioso
che aveva notato movimenti tellurici e predetto che ci sarebbe stato un terremoto.
Invece di sollecitarlo nella ricerca per saperne di più, lo hanno denunciato perchè
(secondo loro) avrebbe destato allarmismo nella gente e di conseguenza
isteria di massa....
IMBECILLI!
siete sempre i soliti ipocriti, e ora?
Come la mettete con le vostre coscienze?
di sicuro molte di quelle morti, pesano su di voi....
vi auguro notti insonni e incubi ricorrenti,
questo da parte mia meritate!

5 commenti:

PuntoCroce ha detto...

è veramente terrificante....

maria rosa

Elena ha detto...

Ciao Cinzia, mi fa veramente molto piacere conoscerti, ho trovato il tuo commento sul mio blog, mi dispiace solo che in questo momento ci accomuni il triste pensiero del terremoto... Condivido pienamente ciò che tu hai detto, non avrei saputo esprimermi meglio!
Elena

Marzia ha detto...

come hai ragione, meglio un pò di sana paura e non tanti morti!!
In questo mondo vale solo quello che è scientificamente provato... stendiamo una coperta pietosa!
Marzia

AnnaVallance ha detto...

My heart goes out to all those in L'Aquila affected by the earthquake.
I agree with what you say. Those people will have to live with what they did.

Teena in Toronto ha detto...

Happy blogoversary!